Fantapazz News
Gestisci la tua lega su Fantapazz
Alfredo De Grandis / Fantapazz.com

La Juve è dormiente ma non inattiva

La Juve è dormiente ma non inattiva.

La situazione attuale dei bianconeri sembra di completa immobilità, ma non è affatto così. I bianconeri attendono novità soprattutto sul fronte allenatore, ma sul mercato si sono già mossi.

Guardiola e la situazione City

Pep Guardiola è il Piano A dei bianconeri, il top man a cui Andrea Agnelli ha deciso di affidare la panchina dei bianconeri.

Con il tecnico spagnolo l’accordo è totale sia sul contratto (3+1), sia sullo staff da portare in bianconero.

Si aspetta un’apertura dal City, a cui Guardiola ha chiesto di chiudere anticipatamente la sua esperienza inglese. Il patron dei Citizien ha aperto a questa possibilità, ma non è del tutto convinto.

Una “mano” per i bianconeri potrebbe arrivare dalla sentenza Uefa, che potrebbe escludere il City dalla prossima Champions League e potrebbe far attivare una clausola di rescissione (con scadenza 14 giugno) nel contratto dell’allenatore spagnolo.

Il ricorso al TAS del City servirebbe agli inglesi per impedire che sia la Uefa a decidere sulla sua posizione nella violazione del FPF: si parla di sponsorizzazioni che sarebbero state in realtà iniezioni di capitale da parte dell’azionista di controllo, con 149,5 milioni di sterline garantite direttamente da Abu Dhabi fino al 2012 e altri 57 milioni sarebbero arrivati nelle casse del City da parte dell’azionista, ma contabilizzate come sponsorizzazioni, anche nel 2013.

Un comportamento che non si esclude sia reiterato e che, da fonti vicine allo spagnolo, abbia irritato non poco l’allenatore spagnolo.

La posizione di Sarri

Sarri resta il piano B dei bianconeri. L’ex Napoli è messo in stand by dai bianconeri, che lo vedono molto simile come idea di gioco dello spagnolo.

Non è escluso, però, che in caso salti l’opzione Juve, Sarri non decida di rimanere e rinnovare con il Chelsea in cambio di maggior libertà decisionale.

Nuova difesa

La Juventus, inoltre, si muove anche sul mercato.

Ai dettagli per l’operazione Demiral, i bianconeri si muovono per altri profili di proprio interesse.

In attesa di capire le intenzioni di Manolas, che potrebbe rimanere a Roma, i bianconeri valutano il profilo di Romagnoli e, negli ultimi giorni, riaprono la pista De Ligt.

Per il suo difensore il Milan chiede una cifra vicina ai 60 milioni di euro, soldi che la Juve investirebbe scontando ai rossoneri il cartellino di Caldara.

Per l’olandese dell’Ajax negli ultimi giorni con Raiola si è riaperta una possibilità: troppi i tentennamenti del Barcellona. La Juventus sarebbe disposta ad investire 70 milioni di euro ed accontentare le richieste di Raiola.

In uscita potrebbe esserci Alex Sandro: lo United ed il Paris Saint Germain sono tornati a bussare alla porta dell’esterno bianconero, che ascolta le proposte e si scopre cedibile da parte della Juventus, che nel frattempo tratta Grimaldo come suo sostituto.

Centrocampo da rifare

A centrocampo saluteranno quasi certamente Matuidi, destinazione Qatar, e Khedira, che ha ammiratori in Premier, Usa e Bundesliga.

Da valutare la posizione di Pjanic: un’offerta a 3 cifre o comunque molto vicina ne faciliterebbe la cessione.

Oltre all’arrivo di Ramsey, i bianconeri cercano un centrocampista fisico e tecnico. Identikit perfetto di Pogba e Milinkovic Savic.

Per il primo se ne parla da settimane con Raiola, ma la concorrenza del Real Madrid è molto forte. Il francese, che quasi sicuramente lascerà i Reds, non ha ancora sciolto le riserve sul suo futuro.

Per Milinkovic Savic la Juventus offrirà fino a 70 milioni di euro: l’accordo con il giocatore c’è, va convinto Lotito, che vorrebbe ottimizzare al massimo la sua cessione.

La Juventus monitora anche la situazione di Isco, ai margini del Real Madrid: se lo spagnolo deciderà di lasciare i Blancos a ” cifre ragionevoli” la Juventus farà un tentativo per lui.

Chiesa ed un vecchio accordo

In attacco è stato raggiunto l’accordo con Federico Chiesa, stimato sia da Guardiola che da Sarri. Per il numero 10 viola sembrerebbe esistere un vecchio accordo con la Fiorentina, risalente al tempo della trattativa di Pjaca: 50 milioni per l’esterno.

In uscita Cuadrado, che sembra destinato all’Inter: Marotta ha raggiunto l’accordo con il suo agente Lucci e vorrebbe accontentare Antonio Conte.

Attenzione alla posizione di Dybala: considerato un giocatore atipico (nè punta, nè trequartista), l’argentino non è tra gli incedibili. Su di lui ci sono Atletico Madrid e Manchester United, ma, come per Pjanic, ci vorrà un’offerta a 3 cifre.

Sembra invece scritto l’addio di Mario Mandzukic, nonostante il recente rinnovo: per lui importanti offerte dalla Cina e dalla Premier.

La Juventus è, dunque, tutt’altro che inattiva. In attesa del nuovo allenatore, che potrebbe essere un anticipo di un mercato molto frizzantino.

 

Vuoi scrivere per noi?

Leghe Fantacalcio